Natale 2013

dicembre 24, 2013 alle 4:46 pm | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA | 1 commento
Tag: , , , , ,

foto0179_001Come di consueto prendo in prestito le parole di una Poesia di mia madre per farvi i miei migliori Auguri di Buon Natale:

Natale 2013

 

Drento ‘na grota

pureto e infredulito

è nato el Divino Bambino

oltre a l’amore

de Giusepe e Maria

à truvato

el bue e l’asinelo

che l’àné scaldato!

Drento ‘na barca sganganata

e dal mare in burasca sbatuta

pureto e infredulito

è nato un fjolo

che la madre giuvineta

cun amore

à streto ‘ntel core….

Ma el mare ingordo

e l’omo malvagio

da le bracia amurose

l’àné strapato!

Eca Natale……

un Angelo piagne…..

nun pole vede più

le suferenze

che se patisce quagiù!

L’Angelo se ribela

svejévé gente

nun è questo

che v’à inzegnato el Divino

nò ai malvagi

lascé spazio

a l’amore a la pace

cunziderevé

frateli e surele

ancora se diverzo è

el colore de la pele!

Nò a la mondanità

festegé el Santo Natale

cun mudestia e serenità!!!!

——————

Buon Natale e Felice 2014

Silvana Tittarelli Pierani  

         

Annunci

“”CAMPAGNA ELETURALE””

febbraio 6, 2013 alle 2:40 pm | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA, POLITICA | Lascia un commento
Tag: , ,

La campagna elettorale in corso sta superando imho ogni preventivabile aspettativa in termini di delirio ed è ben stigmatizzata nel video di Crozza nelle vesti di B qui sopra. Di seguito, sempre in materia, una breve poesia in vernacolo anconetano di Nonna Silvana

“”CAMPAGNA ELETURALE””

 Che campagna…..

la campagna eleturale!!!

Più de “campagna”

pare

un gruvijo de sterpaie

indove la gramigna

invade tuto

e piano piano

quel pogo che la gente

credeva bono

diventa ‘na voragine

de sterpi picigosi

che straginane

‘ntel vortice de l’incerteza

e ‘ntel  labirinto

de le bugie e imbroj

i eletori…..pureti

che sciugati fino a l’osso

da le tassaziò….

vagane ‘ntrà

le prumesse de j onorevoli

senza capì a chi dà ragiò!

Quanto ariverà

el giorno previsto

pé andà a votà

la gente se taperà el naso

e chiudendo j ochi

la cruceta

indò capita capita….meterà…

perché l’esperienza

cià inzegnato che chi vingerà….

in altri imbroj de sciguro

ce straginerà!!!!!!!!

 Febraro domilatredici         Silvana Tittarelli Pierani

 Qui trovate invece le richieste di Altroconsumo ai candidati Premier in materia di trasporto pubblico

Stela de Natale

dicembre 25, 2012 alle 8:06 am | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA | Lascia un commento
Tag: , , ,

foto0179_001Come di consueto gli Auguri di Buon Natale veicolati attraverso la poesia  in vernacolo anconetano  di “Nonna Silvana”:

“”STELA DE NATALE””

St’anu Bambinelo

te mando

un penziero sprufondo

che cuntiene

tuto el bè del mondo……

Te che poi

tacalo ‘ntuna stela

del grande firmamento

po’ rigalala a ‘n angelo

che la porti quagiù

pe’ iluminà

chi cià bisogno

de speranza, de luce,

de pace e serenità…..

Qui el tarlo de l’egoismo

à divorato

la modestia e l’altruismo

à rusigato

la strada del futuro

e à lasciato el passo

a la viulenza……

nun è più roba

che nialtri

pudemo rimedià….

La speranza

pe’ un dumani mijore

solo da l’Alto pole arivà!!!

 

Buon Natale 2012

       e

    Felice 2013                         Silvana Tittarelli Pierani

Beli o bruti bon Natale a tuti …

dicembre 25, 2011 alle 3:31 pm | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA | Lascia un commento
Tag: , , , ,

Sono ad Ancona (foto) e condivido con tutti voi i consueti Auguri  in vernacolo anconetano  di “Nonna Silvana”:

Beli o bruti

Bon Natale a tuti …

A chi opera

‘ntel Suciale ma nun fa

per tuti uguale!

A chi cià

un posto “su”

e penza solo per lù!!

A chi fa

soni tranquili

e nun sente

gemiti e strili!

A chi

tra de loro se lega

e dej altri

se ne frega!

A chi và

sempre de corza

per rimpì

la propria borza!

A chi

s’è scurdato

che le mà

servene ancora

per carezà!

E … per finì

dato che a Natale

sèmo tuti boni …

bon Natale ai più minchioni !!!

Natale 2011         Silvana Tittarelli Pierani

“Era solo un tranquilo ruscelo”

novembre 5, 2011 alle 2:12 pm | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA | Lascia un commento
Tag: , , ,

Dedico a Genova e ai Genovesi questa poesia in dialetto anconetano di mia madre:

“”ERA SOLO UN TRANQUILO RUSCELO””

M’à racuntato

cun gioia un ruscelo

che quanto ancora tuto

era pulito e belo

lù cureva felice ‘ntra le pietre

e sghizava cun goce argentate

longhe distese fiorite!

M’à racuntato

sgumento un ruscelo

la sua infelicità

per la gente ch’el rimpe

de mundeza senza pietà!

M’à racuntato

impaurito un ruscelo

che co l’andà dej ani

à incominciato a ingrassà

perché l’acqua nun trovava più

la strada per passà!

M’à racuntato

incredulo un ruscelo

che quanto à incuminciato a cercà

‘na strada pé continuà a campà

‘ntuna sfilza de costruziò abusive

è andato a inciampà!

M’à racuntato

piagnendo un ruscelo

diventato ormai fiume

quanti danni è stato custreto a fà

per colpa de l’avida incapacità

de queli che i danni

pudevane e duvevane evità!!!!

 

 

 

Ottobre 2011                  Silvana Tittarelli Pierani

Viva Viva El carnevale !

marzo 8, 2011 alle 10:54 am | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA | Lascia un commento
Tag: , , ,

In occasione del Carnevale ma – direi – anche della Festa della Donna, pubblico una nuova poesia in dialetto anconetano di mia madre, classe 1936 …

Viva Viva El carnevale !

Coriandoli, stele filanti

ride alegro el carnevale

gioga scherza e nun fà male !

Gode la panza

con le castagnole

che magnane de gusto

grandi e fjole !

La damigela in erba

con grazia s’inchina

felice d’èsse diventata

la damina tanto sognata !

La maschera de Zorro

el putente

è vestita da un fugoso

‘dulescente !

Felice partecipa la nonina

lanciando coriandoli

a nipote e nipotina !

Senza malizia e con dignità

impazza el carnevale …

ma ancora lù nun pò acetà

el “Bunga-Bunga” e i giugheti

che viziati vechieti voléne fà

con chi ancora nun cià l’età !

‘Nté stu mondo indove

se fà fadiga a smascherà

chi da “perzona per bè”

vole solo passà …

dàmo spazio ale ingenue mascherine

festegiamo el carnevale

ma quelo vero, quelo sincero

che ride che gioga

e nun vole el male !!!

Silvana Tittarelli Pierani

L’albero virtuale e le palle della speranza di Nonna Silvana !

gennaio 6, 2011 alle 11:51 pm | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA | 5 commenti
Tag: , , ,

Di ritorno da Ancona (foto) condivido con tutti voi – anche se un pò in ritardo – i consueti Auguri  in vernacolo anconetano  di “Nonna Silvana”, quest’anno un pò più malinconici del soilto …

BON NATALE 2010 E FELICE 2011 

De solito a Natale

fago j auguri ai amici

con qualche ironico cumento

st’anu proprio nun me ne va

perchè el gruvijo de la matassa

è tanto ingarbujato

che c’è pogo da scherzà ….

Però pe’ festegià

sta ricurenza speciale

ò alestito ‘n albero virtuale …

per ogni sentimento del core

ò meso ‘na palina

de diverzo culore !

– Quela culore de l’arancia

richiama la speranza …

speranza d’amore

per un mondo mijore !

– El culore lillà

fa sugnà la libertà …

libertà d’esprime

i propri sentimenti

senza cundizionamenti !

– El verde

culore dei prati e de la natura

fa sperà la pace …

pace per tuta l’umanità

senza più guere

rancori e rivalità !

– ‘Na grossa pala gialo limò

ispira el zentimento de pruteziò

pruteziò per i più debuli e soli

senza distinziò

s’èné vechi o fjoli !

– Quela tuta d’oro

chiede p’j giovani el lavoro …

lavoro onesto e ancora duro

ma che jé cunsenta

de prugramà el futuro !

– In mezo a tute c’è ‘na pala blù

me ricorda ‘n amore

che nun c’è più !

E po’ … la stela cumeta

in cima a l’albero virtuale

lassù proprio lassù

me fa sperà

a un bocò de Paradiso

ancora per nò quaggiù !!!

Silvana Tittarelli Pierani

‘Ndo dì de andà ?? – ovvero Nonna Silvana, il navigatore e ‘l pizzardò ?!

agosto 30, 2010 alle 5:47 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, LE POESIE DI NONNA SILVANA | 2 commenti
Tag: , , ,

I navigatori satellitari, come si vede nel video qui sopra di Altroconsumo non sono strumenti infallibili, soprattutto se le mappe non sono adeguatamente aggiornate, me ne sono personalmente accorto quest’estate mentre percorrevo il Passante di Mestre  ed il GPS imperterrito mi consigliava di buttarmi di sotto o fare inversione a U e tornare indietro ! 😉

A grande richiesta ecco allora uno nuova poesia in dialetto anconetano del vasto repertorio di Nonna Silvana.

Immaginare la mia mammina che comincia a litigare con un navigatore e finisce per litigare con un Pizzardò, per me, non ha prezzo 😉

PS: per agevolare la comprensione del testo, come ci spiega qui bene Wikipedia  Il pizzardone (pizzardóne in romanesco, pizzardó nei dialetti marchigiani centrali, pizardó in anconitano) è il nome con cui si identificano i vigili urbani in diverse zone dell’Italia centrale. Nel dialetto milanese corrisponde alla parola ghisa, nel dialetto torinese alla parola civich, nel dialetto genovese alla parola cantunè e nel dialetto triestino alla parola tubo, dalla tipica forma del cappello.

‘Ndo dì de andà ??

Cu l’idea de ‘prufità

dei mezi che ofre la mudernità

me sò mesa in viagio !

Era tanto tempo

che ciavevo voja

de visità quela cità

ma p’arivace nun sapevo

quale strada pià …

sò partita uguale

e me so fata aiutà

dal “navigatore satelitare” !

‘Na voce saputona

m’a ‘ncuminciato a cumandà …

gira a destra … va de là

torna indietro …

lì nun se pole indà !

Trenta metri tuta drita

Pò a sinistra ài da svultà !

Io guasi in sugeziò

andavo a destra e a sinistra

senza reaziò

fino a quanto ‘ntun cruciale

ò truvato un bloco stradale

a l’ALT del pizzardò

me so fermata senza esitaziò

ma … continuava a cumandà

el satelitare inzistente

perchè del pizzardò a lù

nu jene fregava gnente !

Intontita da la voce rombante

ò reagito da ignurante …

e mentre cun fermeza

el mandavo a qul paese

‘ntel finestrì

s’è faciato el pizzardò …

pogo curtese

che penzando la reaziò mia

fosse rivolta a lù

de la machina … senza grazia

m’à fatu calà giù !!

Cuscì pe’ tratà

a l’intiga la mudernità

in galera ò rischiato de ‘nda !!!

Silvana Tittarelli Pierani

La TV d’istate!!!!!!

maggio 31, 2010 alle 6:44 pm | Pubblicato su - Class Action vs RAI, CONSUMATORI, DIRITTO, LE POESIE DI NONNA SILVANA, TV | Lascia un commento
Tag: , , , , ,

L’altra sera, facendo zapping sul digitale terrestre alla ricerca (insoddisfatta) della tanto sbandierata proliferazione di canali e nuove offerte di intrattenimento televisivo, mi è capitato di cuccarmi i saluti di un paio di conduttori di programmi RAI di prima serata che, se tutto va bene, si rivedranno sul piccolo schermo non prima di fine settembre.

Ora, per carità, tutti hanno diritto alle meritate ferie dopo un lungo periodo di intenso lavoro, però c’è qualcosa che non mi torna … sarà forse l’invidia di chi, come la maggior parte dei comuni mortali, non fa ferie lunghe quattro mesi dai tempi delle scuole superiori ma, ciò che appare probabilmente più grave e critcicabile è che le trasmissioni “invernali” come al solito non saranno sostituite da altre di pari livello e qualità, o non saranno sostituite affatto, quella che si prospetta, come ogni anno, è invece un’altra estate di repliche sulle reti Rai.

Ecco allora che mi è sembrato opportuno rispolverare un’altra poesia in dialetto anconetano di Nonna Silvana, la mia mammina, che fa una proposta interessante:

La TV d’istate!!!!!! 

St’anu ò penzato de passà

l’istate in cità!

Mentre piàvo ‘sta decisiò

facevo conto che p’aiutame

a passà el tempu

c’era la televisiò!

Tuto rigolare …ò penzato

cun quel che costa l’abunamento

passerò qualche serata

davanti al televisore

in sciguro divertimento!

Ma però….

Quanto ò incominciato a cercà

un prugrama da guardà

me so nacorta

ch’era tuta roba da scartà!

C’erane filmi vechi

che ciavevane fatu vede

‘na muchia de volte….

repliche stra..replicate! 

Me so sentita cujonata

e senza mancu la pussibilità

de……prutestà!!

Cuscì ò penzato

che quanto m’ariverà

el buletì pé rinuvà l’abunamento

de risposta jé spedirò

le copie del vecchio pagamento!!!

Setembre  2009              Silvana Tittarelli Pierani

Un rigalo inaspetato

maggio 6, 2010 alle 12:30 am | Pubblicato su LE POESIE DI NONNA SILVANA | 1 commento
Tag: , , , , ,

Ricevo e pubblico con piacere una Divagazione in Vernacolo Anconetano di Silvana Tittarelli Pierani (mia madre)

UN RIGALO INASPETATO

Pare na fola

ma dopo quelo che ve raconto

nisciuno è più autorizato a penzà

che nun esiste la generosità …

Na “perzona che conta”

c’aveva el desiderio

de casasse vicino al Colusseo …

Cun mutuo e sagrifici

s’è cumprato la caseta e …

mentre gustava

el spetaculo del panorama

forze nun ve parerà vero

ma è venuto a sapè

che un benefatore generoso

jà pagato in gran segreto

più de la metà

de la casa che lu

era indato a abità !

Imaginè la surpresa

de “st’omo importante” …

Ma più de lu

chi è rimasti meravijati

ène quei tanti pureti dei sfratati

che cercane e nun riescene

a truvà el benefatore

generoso che je possa da

na mà !

Cu l’aria che tira

a ognuno de nò

piaceria imparà

cosa vole fà

sta “strana generosità”

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: