Internet search case: BEUC critico sui rimedi presentati da Google alla Commissione nell’indagine per abuso di posizione dominante

maggio 29, 2013 alle 5:59 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, DIRITTO, INTERNET | Lascia un commento
Tag: , , , ,

 20121222-121518.jpgCome riporta qui Altroconsumo Il BEUC, The European Consumer Organisation – riconosciuto come terza parte interessata nel procedimento – ha chiesto alla Commissione europea di respingere le proposte avanzate da Google quali rimedi nell’ambito dell’indagine aperta circa il possibile abuso di posizione dominante nel mercato delle ricerche online.

I rimedi presentati da Google continuerebbero infatti a danneggiare il benessere dei consumatori, a compromettere l’innovazione e a limitare ulteriormente la concorrenza nel mercato dei servizi di ricerca online.

Riteniamo importante che Google sia obbligata ad utilizzare meccanismi oggettivi e non discriminatori per classificare e visualizzare tutti i risultati delle ricerche, ivi inclusi i link ai servizi di Google stessa.

Quello che chiede pertanto il BEUC è che la Commissione europea assicuri e garantisca che il principio di non discriminazione sia il punto di partenza dei rimedi.

La risposta critica del BEUC alla Commissione europea sui rimedi presentati da Google è leggibile qui

 

Annunci

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: