Caso Roche-Novartis – Guariniello indaga per disastro doloso e associazione a delinquere: quei soldi tornino ai cittadini

marzo 9, 2014 alle 5:10 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, DIRITTO | Lascia un commento
Tag: , , , , ,

Dopo la sanzione esemplare da 180 milioni di Euro comminata dall’Antitrust a Roche e Novartis per l’intesa che ha escluso l’utilizzo di un farmaco economico – Avastin – e ne ha favorito uno enormemente più costoso – Lucentis – nella cura di una diffusa malattia della vista, Altroconsumo, ritenendo che la questione non dovesse fermarsi solo ed esclusivamente sul profilo delle lesioni concorrenziali, ha inviato un esposto alla Procura di Roma e di Torino e un esposto alla Corte dei Conti, chiedendo che si faccia chiarezza sulle responsabilità amministrative e penali che hanno provocato un enorme aumento della spesa a carico del Servizio Sanitario Nazionale: 45 milioni di Euro solo per il 2012 come certificato dall’Antitrust.

La Procura di Torino apre ora formalmente un’inchiesta per disastro doloso e associazione per delinquere in relazione alla truffa e al reato di rialzo o ribasso fraudolento di prezzi. Molto bene !

Chiediamo che questi soldi vengano recuperati, accantonati in un fondo creato ad hoc, e utilizzati in progetti concreti a favore dei cittadini. Unisciti alla nostra battaglia ed esprimi una preferenza fra le diverse proposte di utilizzo dei fondi.

Lascia un commento »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: