Misure Anticrisi: Altroconsumo chiede al Parlamento banda larga, concorrenza e liberalizzazioni, equità fiscale

novembre 7, 2011 alle 5:47 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, DIRITTO, INTERNET, POLITICA | 3 commenti
Tag: , , , ,

Mentre sta deflagrando con tutta evidenza la lacerante crisi politica che tanto ha pesato e peserà ancora sull’altrettanto grave crisi economica e finanziaria del nostro Paese, Altroconsumo ha ritenuto opportuno rivolgersi al Parlamento sottoponendo a politici di opposizione e maggioranza una serie di misure anticrisi:

Nell’imminenza del dibattito parlamentare sulle misure necessarie a risollevare il nostro Paese dalla grave crisi economica e finanziaria e per dare una risposta credibile ai mercati, Altroconsumo si rivolge a tutte le forze politiche di maggioranza e opposizione, senza alcuna distinzione di sorta, perché vengano prese in seria considerazione alcune, a nostro avviso, fondamentali proposte.

Banda larga e sviluppo digitale
L’aumento della penetrazione della banda larga può comportare una crescita considerevole del Pil. L’Europa del futuro sarà sempre più digitale, l’Italia è indietro e non può perdere il passo. Nell’immediato dobbiamo affrontare la crisi, ma questo non ci deve fare abbandonare il progetto di creare le condizioni per uno sviluppo sostenibile nel medio-lungo termine. Quello sul digitale e banda larga può essere un formidabile investimento per uscire dal guado. L’accesso a Internet a banda larga, oltre a essere considerato un servizio universale, deve essere inteso anche come bene comune, al mantenimento e allo sviluppo tecnologico del quale tutti gli operatori dovranno contribuire. Occorre creare la società della Rete sostenuta anche da fondi della Cassa depositi e Prestiti e lanciare un grande e ambizioso progetto di passaggio da una rete oggi in rame a una in fibra ottica.

Concorrenza e liberalizzazioni
Nel corso dell’attuale legislatura purtroppo le politiche di liberalizzazione hanno conosciuto una battuta d’arresto, addirittura abbiamo assistito, per molti settori, persino ad accenni di controriforme. Occorre abbattere le rendite di posizione, creare più concorrenza, fare rispettare adeguate regolamentazioni in caso di monopolio o di posizioni dominanti; ma anche tenere alto il profilo del cambiamento in settori chiave come libere professioni, carburanti, banche e assicurazioni, farmaci, trasporti, commercio e grande distribuzione. Per risollevarsi dall’attuale situazione di crisi il nostro sistema Paese deve diventare più competitivo a livello internazionale, e la via principale perché ciò accada è quella di eliminare le barriere interne che ostacolano la concorrenza.

Equità fiscale
L’incertezza del diritto è l’elemento che contraddistingue l’attuale sistema fiscale italiano. Negli ultimi anni troppi provvedimenti hanno creato confusione e inasprimento della tassazione, senza che un criterio di equità e di rispetto dell’articolo 53 della Costituzione sia stato seguito. Occorrono misure strutturali che non impattino nuovamente sul potere d’acquisto delle fasce più deboli dei cittadini, deprimendo ancora di più consumi e mercati nell’ottica del rilancio di tutta l’economia. Considerata l’urgente necessità di riportare in ordine i nostri conti pubblici riteniamo infine percorribili alternativamente una delle seguenti misure patrimoniali: un’imposta ordinaria dell’1 per mille a carico del patrimonio totale delle persone fisiche o un’imposta straordinaria dell’1% sugli immobili il cui valore complessivo è superiore a 500.000 euro, oltre ad una seria lotta all’evasione fiscale.

Il documento completo inviato ai parlamentari è leggibile qui

3 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. […] more: Misure Anticrisi: Altroconsumo chiede al Parlamento banda larga, concorrenza e liberalizzazioni, equ… Segnala presso: Post CorrelatiTariffe di terminazione mobile: intervista per Radio24Eliminare la […]

  2. […] admin at 9 Novembre, 2011, 1:57 pm // Misure Anticrisi: Altroconsumo chiede al Parlamento banda larga, concorrenza e liberalizzazioni, equ…. L’aumento della penetrazione della banda larga può comportare una crescita considerevole del […]

  3. […] AltroConsumo, come riportato qui e qui, ha anch’essa inviato al Parlamento un elenco di richieste di “misure […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: