Mangostano: l’Antitrust emana provvedimento cautelare contro Xango che ricorre al TAR

gennaio 3, 2011 alle 3:51 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, DIRITTO | 7 commenti
Tag: , , , , ,

  Ecco da Altroconsumo alcuni aggiornamenti sulla procedura avviata dall’Antitrust contro Xango per il Mangostano:

L’Antitrust si attiva contro il Mangostano

L’Agcm ha dato seguito alla nostra segnalazione. L’Antitrust ha emanato un provvedimento cautelare nei confronti delle società XanGo, distributrice del succo a base di mangostano, per pratica commerciale scorretta: ovvero la bevanda al mangostano non può fare miracoli.

La nostra segnalazione
Xango è una bevanda a base di mangostano, frutto tropicale presentato molto spesso dai suoi rivenditori come un toccasana per prevenire e curare tantissime malattie, dall’asma, al Parkinson. Ma non fa miracoli, se non quello di pesare molto sul portafoglio di chi la acquista. Per questo abbiamo segnalato la cosa all’Antitrust.

Si muove il Garante
Ora l’Antitrust, dopo aver avviato un procedimento per pratiche commerciali scorrette, ha intimato a Xango Italy di:
a) sospendere ogni attività diretta al reclutamento e registrazione di nuovi incaricati, si tratta infatti, per quanto riscontrato dall’Autorità, di un sistema di vendita “piramidale” potenzialmente lesivo;
b) provvedere ad inserire sul sito web della società, o a rendere comunque accessibile, la documentazione che gli incaricati devono utilizzare per la loro attività promozionale del succo di frutta denominato XanGo Juice, priva di alcun riferimento alle proprietà salutistiche del prodotto, comunicando a tutti gli incaricati l’obbligo di utilizzare esclusivamente tale materiale;
c) comunicare all’Autorità l’avvenuta esecuzione del provvedimento di sospensione e le relative modalità entro dieci giorni.

Provvedimenti d’urgenza
Secondo il Garante sono emersi elementi tali da avvalorare la necessità di agire con particolare urgenza al fine di impedire, in attesa della decisione finale, che il sistema di vendita piramidale coinvolga un numero ancora crescente di consumatori in qualità di incaricati e che alcune modalità promozionali possano contiunuare ad indurre gravemente in errore circa le proprietà salutistiche del prodotto.
In caso di inottemperanza alla decisione dell’Antitrust l’azienda sarà passibile di una sanzione da 10.000 a 150.000 Euro.

La Xango Italy, tuttavia,  ha presentato ricorso al Tar contro il provvedimento di sospensione da parte dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato.

Il provvedimento dell’Antitrust è leggibile qui sul bolletino n. 49 del 2010, pubblicato il 3 gennaio 2011, a pagina 211. Questo blog continuerà a tenervi aggiornati sugli esiti del procedimento di merito dell’Autorità e su quello del TAR.

7 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Bravo Altroconsumo! Mi sembrava strano che in un negozio di profumeria e cosmesi si potesse vendere questo succo di frutta. Tra l’altro mi chiedevo se rilasciava uno scontrino fiscale!

    • L’ignoranza è la + grave delle malattie. E’ permesso mostrare, all’interno di un negozio,con modalità precise, che si è consumatori di Xango, ma non di venderlo. Fai finta di aver visto una bottiglia di qualsiasi succo di frutta. Se avessi chiesto informazioni ti sarebbero state date. Dovresti denunciare, ad Altroconsumo, tutti quelli che al lavoro portano bevande private. Purtroppo bere Xango non toglie l’ignoranza e non da il buonsenso.

  2. […] promesso che vi avrei tenuto aggiornati sugli esiti del procedimento del TAR Lazio presso il quale la Xango Italy aveva presentato ricorso contro il provvedimento di sospensione comminatole dall’Autorità Garante della Concorrenza e del […]

  3. Carissimo blog, dopo un’attenta valutazione dell’ antitrust Xango è tornata operativa. Aggiornate cortesemente il blog per correttezza.
    Un fiducioso abbraccio.

  4. ma per favore …

  5. Pierani come sempre lei è poco aggiornato, non perde un attimo ad inserire articoli negativi contro xango ma non usa la stessa solerzia quando ce ne sono di positivi.
    Questo mette fine a tutto il blablaismo.

    La Data del 10 gennaio 2012 segna una tappa storica nella vita di XANGO Italia.
    Infatti, l’AGCM ha pubblicato l’ultimo bollettino n. 51/2011 del 09/01/2012.

    A Novembre del 2011, il fondatore Gordon Morton e il Presidente della XANGO Europa Daniel Laroque hanno incontrato personalmente le Autorità locali a Roma, dove è stato presentato il nostro nuovo programma “Customer Connect” incentrato sulle esigenze dei clienti.

    La Xango aveva ricevuto l’approvazione formale da parte della AGCM ed è per questo che siamo in grado oggi di annunciare che XANGO è ufficialmente in linea con i requisiti richiesti dalle Autorità italiane.

    Al punto 14 della loro dichiarazione, è chiaramente spiegato:
    «Giova osservare come, viceversa, per effetto dell’ulteriore e definitiva modifica del Piano di compensazione, trasmessa nel corso dell’audizione del 19 ottobre 2011 appaiono ora completamente eliminati gli aspetti problematici, potendosi in esso riconoscere le specifiche caratteristiche degli schemi di vendita »

    E al paragrafo 18:

    «SI considera che il Nuovo Piano, […] è stato definitivamente superato nel corso del presente procedimento con una modifica sostanziale del sistema di compensazione che elimina i profili contestati. »

    Questo premia tutti gli sforzi che la Xango ha dovuto fare in un anno per soddisfare i requisiti delle Autorità italiane.
    Ciò dimostra, se ce ne fosse bisogno, che XANGO ha pagato un alto prezzo per essere in grado di condurre un mercato ad alto potenziale come l’Italia.

    Ora sappiamo che quest’anno sarà l’anno XANGO in Italia.

    Forza XANGO Italia!
    Daniel Laroque
    Presidente, XANGO Europa, CIS, Africa e Oceania


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: