Esempi pratici di NON neutralità della Rete

settembre 6, 2010 alle 6:47 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, DIRITTO, INTERNET | 5 commenti
Tag: , , ,

Allora … siccome i pistolotti sulla neutralità della Rete rischiano di sembrare noiosi ai più e, per qualcuno, anche generici e superati, passiamo a cose più pratiche. Capita proprio a fagiuolo in questo senso Dario Bonacina con il suo ultimo post:  3 Italia, banda larga più elastica

A voi sembra accettabile una clausola, come quella di 3 Italia linkata da Dario secondo la quale l’operatore:  ” … si riserva di limitare temporaneamente la velocità di connessione ai clienti che presentino modalità di utilizzo tali da pregiudicare le prestazioni della rete stessa. Ciò può accadere durante l’utilizzo di servizi che impiegano in maniera intensa le risorse di rete e/o in zone con un numero particolarmente elevato di connessioni.”  ?

Non vi pare – come dire – una clausola un pò troppo generica ? Magari mi sbaglio eh … ma a leggerla così parrebbe, in sostanza, che l’opertaore si riservi di fare ciò che vuole unilateralmente e senza dover rendere conto a nessuno, nè agli utenti nè, tanto meno alle Autorità. A me sembra francamente una deriva preoccupante, siamo ben al di là di quanto aveva fatto Vodafone qualche tempo e che aveva fatto discutere non poco … tra gli altri ricordo il Quinta e Scorza.

Ora però, siccome magari a Voi sta bene, fatemi sapere se sono io che esagero, se, invece, siete d’accordo aiutatemi ad essere imparziale e segnalatemi please nei commenti clausole analoghe di altri operatori. Thanks in advance !

5 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Ciao Marco,

    questo quello che scrive Vodafone nel 2008:

    “Al fine di evitare fenomeni di congestione della rete e per garantirne l’integrità, consentendo l’accesso contemporaneo da parte di tutti i clienti ai servizi di connettività, Vodafone si riserva il diritto di verificare l’eventuale utilizzo anomalo del servizio e di sospenderne in tutto od in parte l’erogazione, applicando, ove necessario, meccanismi temporanei e non discriminatori di limitazione all’uso continuativo e/o intensivo delle risorse di rete disponibili.”

    Che senso dare alle parole “UTILIZZO ANOMALO”?

    fonte: http://nbtimes.it/prime/933/vodafone-internet-key-flat-attenzione-ce-la-condizionale.html

    • Grazie Paolo,
      vedo tra l’altro che Alessandro longo su Repubblica http://www.repubblica.it/tecnologia/2010/09/06/news/limiti_banda_mobile-6809131/ ha completato il quadro della situazione.
      La questione di fondo è certo che non c’è banda a sufficienza ma nell’attesa di avere risorse di rete mobile più adeguate, rimane che ad essere “anomale” sono queste clausole, scritte male e vessatorie

  2. uffiiiiiiiiiiii :-)e’ scritto male e probabilmente “enforced” anche peggio ma se la rete ha poca capacita’ cosa facciamo ?
    priorita’ a chi telefona o che scarica video da iutiub ?

  3. […] Esempi pratici di NON neutrali…la Rete « L’angolo di Pierani Licenza CC: […]

  4. […] consultazione della Commissione europea sulla net neutrality. Sul tema ho detto la mia qui sul blog più volte […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: