Orsù, un pò di decoro, avvocati con tariffe chiare, trasparenti e anche abbordabili, vergogna !

luglio 22, 2010 alle 6:49 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, DIRITTO | 3 commenti
Tag: , , ,

Che vergogna, non c’è più decoro, ah che tempi … questi i toni assurdi nella loro ottusa difesa corporativa di un provvedimento disciplinare con il quale il Consiglio dell’Ordine di Monza ha sospeso per due mesi cinque avvocati rei di aver fatto quello che ci aspetteremmo da tutta la categoria, come riporta Altroconsumo che esprime solidarietà ai professionisti e segnala all’Antitrust l’Ordine di Monza per intesa lesiva della concorrenza:

Agli avvocati non è permesso promuovere prezzi chiari e modici al consumatore
22-07-2010

Sospesi in cinque dall’ordine di Monza per violazione della “dignità e decoro” della professione.

“Un’impropria attività di captazione della clientela, operata con metodi illeciti, in ragione della suggestione, equivocità ed eccesso”. E’ uno dei passaggi della motivazione della decisione dell’ordine forense di Monza di sospendere per due mesi in primo grado cinque avvocati.

L’accusa: aver leso dignità e decoro della categoria per aver proposto e pubblicizzato su un quotidiano locale una tariffa vantaggiosa, 612 euro (IVA inclusa) per assistenza in cause di separazione consensuale e divorzio. I cinque si erano riuniti sotto l’egida dell’associazione AVVOCATI POINT che proponeva in modo corretto, seguendo i principi stabiliti dal decreto Bersani, l’attività di servizio professionale specialistico nel settore delle separazioni.

Altroconsumo ha inviato oggi le motivazioni dell’esito del procedimento disciplinare all’Autorità garante della Concorrenza e del Mercato, che nell’aprile scorso ha aperto un fascicolo sulla vicenda, sempre su segnalazione dell’associazione di consumatori.

La decisione dell’ordine di Monza impedisce di fatto che il professionista si avvalga di una delle leve concorrenziali più efficaci nell’erogazione dei servizi professionali: la promozione dell’attività e la pubblicizzazione di tariffe chiare e convenienti.

Altroconsumo esprime solidarietà agli avvocati ingiustamente sanzionati e si oppone con forza a qualunque tentativo di smantellare le prime misure di liberalizzazioni introdotte nei servizi professionali: far saltare gli ostacoli e le resistenze alla modernizzazione del settore significa far avvicinare i liberi professionisti ai consumatori. Non certo reintroducendo tariffari minimi, come richiesto ieri nell’incontro tra associazioni di categoria dei liberi professionisti e il ministro della Giustizia Angelino Alfano.

3 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Su Facebook c’è chi commenta così il mio post:

    ha fatto bene l’ordine! ma cosa siamo diventati? sti stronzi si sbattono per andare alle maldive e poi avvocato mi faccia spendere di meno. poi li ritrovo in giro con macchine e contro macchine. chi abbassa cosi i prezzi si ritrover… Mostra tuttoà un giorno che quegli stessi clienti gli diranno “e allora perchè nn può costare 100 euro?”. nn sono per le esagerazioni ma neanche per costare meno di una tv che i clienti comprano indebitandosi per poi venire da noi a chiedere di risolveregli il decr ingvo di eldo ed avere con la parcella un occhio di riguardo.

    Ho risposto in questo modo:

    sono ovviamente in profondo disaccordo con te ma grazie per il commento, due sommesse considerazioni, anzi tre: 1. Converrai che gli avvocati in primis dovrebbero rispettare le normative vigenti, tra le quali vi è anche la Legge n.248 del 4/8/06 che ha abolito l… Mostra tutto’obbligatorietà delle tariffe professionali e consentito la pubblicità informativa, ora se si considera che i dati obbligatori erano tutti presenti nel messaggio pubblicitario in esame appare evidente che la mera diffusione di esso che si limita a dare pubblicità alle tariffe applicate come espressamente consentito dal decreto Bersani non possa essere considerata attività “irrispettosa del decoro e della dignità della professione”. 2 Come ci insegna la Corte di Giustizia UE gli avvocati, in quanto prestano stabilmente, a titolo oneroso e in forma indipendente, i propri servizi professionali, svolgono attività economica potendo quindi essere qualificati come imprese ai sensi dei principi antitrust. Il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Monza, in quanto ente territoriale rappresentativo di imprese che offrono sul mercato in modo indipendente e stabile i propri servizi professionali, deve quindi considerarsi un’associazione di imprese ai sensi dell’articolo 2, comma 1, della legge n. 287/90. Ne consegue che il provvedimento dell’Ordine di Monza, quale deliberazione di un’associazione di imprese, possa essere qualificabile come intesa restrittiva della concorrenza, questo abbiamo chiesto all’Antitrust e speriamo che il procedimento in tale sede si concluda in questo modo nell’interesse generale di una effettiva concorrenza anche nei servizi professionali e ovviamente nell’interesse dei consumatori. 3 Ciò detto, la maggioranza degli avvocati che la pensa come te sta facendo una grossa pressione lobbistica sul ministero della giustizia perchè adotti una controriforma rispetto a quanto prescritto dal Decreto Bersani, fate pure, siamo in un Paese libero, i consumatori ritengono la vostra posizione protezionistica obsoleta e anticoncorrenziale, in ogni caso fino all’approvazione della controriforma, rispetto alla quale ci opporremo in ogni modo, applicate le leggi vigenti e fate i bravi, ok ?😉

  2. […] Orsù, un pò di decoro, avvocati con tariffe chiare, trasparenti e anche abbordabili, vergogna ! &l… […]

  3. Spot on with this write-up, I really think this web site wants much more consideration. I’ll probably be once more to read rather more, thanks for that info.


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: