Altroconsumo for Net Neutrality in Europe

settembre 17, 2009 alle 10:27 pm | Pubblicato su CONSUMATORI, DIRITTO, INTERNET | 6 commenti
Tag: , , , , ,

AllBitsAreCreatedEqual_01Ritorno sulla Neutralità della Rete perchè Altroconsumo insieme a molte altre associazioni di tutta Europa hanno condiviso nella lettera che trovate qui sotto le loro preoccupazioni chiedendo ai parlamentari europei di impegnarsi a garantire una Rete libera, aperta e innovativa e salvaguardare le libertà fondamentali dei cittadini europei.

Sul sito di La Quadrature du Net c’è un form attraverso il quale ogni organizzazione può aggiungere la sua sigla a quella dei primi firmatari a supporto dell’iniziativa, vista l’imminente discussione sul Telecom Package direi che ne vale proprio la pena

We Must Protect Net Neutrality in Europe!
Open letter to the European Parliament
Net neutrality has been an indispensable catalyst of competition, innovation, and fundamental freedoms in the digital environment. A neutral Internet ensures that users face no conditions limiting access to applications and services. Likewise, it rules out any discrimination against the source, destination or actual content of the information transmitted over the network.

Thanks to this principle, our society collectively built the Internet as we know it today. Except in some authoritarian regimes, everyone around the globe has access to the same Internet, and even the smallest entrepreneurs are on equal footing with the leading global enterprises. Moreover, Net neutrality stimulates the virtuous circle of a development model based on the growth of a common communication network that enables new uses and tools, as opposed to one relying on investments in filtering and controlling. Only under such conditions is Internet continuously improving our societies, enhancing freedom — including the freedom of expression and communication — and allowing for more efficient and creative markets.

However, Net neutrality is now under the threat of telecom operators and content industries that see business opportunities in discriminating, filtering or prioritizing information flowing through the network. All around Europe, these kind of discriminatory practices, detrimental to both consumers and innovation, are emerging. No court or regulator seems to have adequate tools to counter these behaviors and preserve the general interest. Some provisions introduced in the Telecoms Package could even encourage such practices.

We who have signed this open letter urge the European Parliament to protect the freedom to receive and distribute content, and to use services and applications without interference from private actors. We call on the Members of the Parliament to take decisive action during the ongoing negotiation of the Telecoms Package in order to guarantee a free, open and innovative Internet, and to safeguard the fundamental freedoms of European citizens.

6 commenti »

RSS feed for comments on this post. TrackBack URI

  1. Faccio una domanda ingenua: mettiamo che con una applicazione DPI la rete possa essere istruita a far passare prima una telefonata di emergenza di un video youtube (e quindi in determinate circostanze solo la telefonata e non il video).

    Questa cosa sarebbe vista come un “male” ?

    Non e’ una provocazione, mi interessa davvero capire bene il concetto di chi supporta fortemente la net neutrality.

  2. Come rispondevo nel post sotto a Dario: chi controlla, chi supervisiona chi garantisce? la tua non è una provocazione ma ovviamente porti appositamente un caso estremo, ciononostante a mio avviso se si apre quella porta poi può passarci di tutto e qui ci sono in gioco vari interessi primari per i consumatori, non ultimo quello di un accesso all’informazione libera, pertanto preferisco essere etremamente radicale anche se al contempo aperto al confronto.

  3. […] Neutralità della Rete a seguito del molto discusso annuncio di Vodafone e, poi, presentando la lettera condivisa da Altroconsumo e molte altre associazioni ai parlamentari europei. Sapete dunque come la penso, ritengo le questioni che si stanno affrontando […]

  4. Nonostante la mobilitazione delle principali associazioni di difesa dei diritti umani e della rete, il Parlamento Europeo ha scelto di non di riaprire il Pacchetto Telecom al fine di salvaguardare la Net Neutrality e non ha preso una posizione chiara di difesa dell’Emendamento 138

    Nella prima riunione dei delegati del Comitato di Conciliazione, che aveva come compito decidere quali parti il Parlamento avrebbe proposto per il negoziato in conciliazione, solo Eva Britt Svensson di GUE/NGL e due europarlamentari dei Verdi si sono mossi in difesa della Net Neutrality. Mentre tutti gli altri si sono mostrati insensibili alla necessità di riapertura di alcune parti del Pacchetto Telecom al fine di impedire la totale fruizione di Internet, tradendo di fatto le aspettative e le richieste molti loro elettori.
    La giornata di oggi rappresenta un deciso passo avanti verso una fruizione della rete molto più limitato. La lotta per impedire una parzializzazione di Internet non è ancora finita sebbene la Neutralità della rete oggi abbia subito una sconfitta gravissima.
    Non è nemmeno stato raggiunto un consenso diffuso a difesa dell’emendamento 138, che ora rimane l’unico articolo tra le 5 direttive a difendere le libertà fondamentali dei cittadini europei auspichiamo che il Parlamento assuma una posizione di difesa dell’emendamento contro la volontà del Consiglio di cancellare anche questo.
    Per questo motivo chiediamo a tutti di scrivere telefonare o faxare ai nostri rappresentanti nel parlamento europeo al fine di sensibilizzarli ancor di più sul bisogno di una rete libera , e non imbrigliata dalle major e dai detrattori di una libera informazione, affinché facciano pressioni per un totale rispetto della Net Neutrality

    Quihttp://www.megaupload.com/?d=XROD3M03 potete trovare la lista degli indirizzi dei parlamentari europei del comitato di conciliazione e dei ns rappresentanti in europa

    Sicuri di una vostra pronta mobilitazione vi salutiamo, in attesa di potervi dare più rassicuranti notizie

    Associazione Scambio Etico
    http://www.scambioetico.eu]www.scambioetico.eu

  5. ho letto la press release EU, dalla quale mi pare di capire esattamente il contrario … mi illuminate per favore ?

    questo passo della press:

    “The plenary approved the compromise at second reading in May but also restored one of Parliament’s first-reading amendments, that Council had rejected, regarding Internet access. This amendment says “no restriction may be imposed on the fundamental rights and freedoms of end users, without a prior ruling by the judicial authorities (…) save when public security is threatened”..”

    sembra rimettere nella discussione l’emendamento “internet access” … non e’ quello che serviva per portare avanti NN ?

  6. […] mobilitazione di molte associazioni  con le quali anche Altroconsumo aveva condiviso recentemente questa lettera inviata ai parlamentari europei non ci sarà spazio per ritoccare in meglio quanto già approvato in seconda lettura per quanto […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: